Contratti discografici, come arrivarci in 5 passi

0

 

Fare il cantante è un desiderio di molti ma i contratti discografici sono soltanto per pochi. X Factor, Amici, Sanremo giovani, sono soltanto i palcoscenici più famosi dove provare a entrare nel mondo dorato della musica. I talent show sono delle vetrine notevoli perché ogni concorrente ha di fronte il pubblico televisivo. Il giudizio dei giudici vale ma i telespettatori sono i potenziali fan dell’aspirante artista. Emma Marrone, Chiara Galiazzo e Marco Mengoni sono soltanto alcuni dei talenti musicali provenienti dalla palestra dei talent. Se sei alla ricerca del primo contratto ci sono 5 passi che devi compiere:

1. Registra il disco di prova

Il disco di prova ovvero demo del tuo brano va registrata in modo da far sembrare la tua idea un progetto professionale. Una volta che avrai realizzato la demo, fai una decina di copie e distribuiscile ai tuoi amici, questo sarà il punto di partenza per promuoverti

2. Informati sui recapiti

Per far ascoltare la tua demo ad un addetto ai lavori, vai oltre l’indirizzo dell’etichetta discografica che hai scelto e informati sulla persona che dovrà ascoltare il tuo lavoro. In questo modo, eviterai che il tuo lavoro finisca nel posto sbagliato, cancellando la possibilità che possa essere ascoltato

contratti-discografici-5-mosse

3. Organizza bene le tracce

In una casa discografica, chi ascolta le demo non trascorre le giornate ad ascoltare tutte le tracce di tutti  i dischi pilota. Per questo, ti consigliamo di mettere i tuoi pezzi migliori all’inizio del disco, in modo tale da conquistare una buona prima impressione

4. Giudizio esterno

Prima di inviare il tuo lavoro a una casa discografica, chiedi ad una persona che non conosci di ascoltare la tua demo, in questo modo potrai avere un giudizio imparziale sulla tua musica. Grazie al suo parere potrai avere una prima valutazione, dall’esterno, del tuo lavoro

5. Canali online

L’invio della demo alle case discografiche va affiancato ad un lavoro di ricerca online. YouTube ha una platea sconfinata ed offre una piazza internazionale nella quale promuoversi e confrontarsi. La pubblicazione online, inoltre, è gratuita quindi c’è soltanto da guadagnare.

 

 

 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
Share

Potrebbe piacerti anche Altri articoli di questo autore

Di' la tua su questo articolo!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.