Giornata mondiale del cane: 26 agosto

Il 26 agosto ricorre la giornata mondiale del cane, un modo per rendere omaggio ad uno degli animali più dolci e affidabili che ci sia.

Il cane non è soltanto un animale da compagnia, è una vero e proprio componente della famiglia, dona affetto incondizionatamente e si adatta perfettamente ai ritmi e alle abitudini della famiglia o del singolo che decide di prendersi cura di lui.

Istituita nel 2004 in America dall’esperta di animali domestici, Collen Paige, ha ricevuto soprattutto oltreoceano, molta risonanza ed un grande appoggio dalle più svariate associazioni di animalisti.

La data, il 26 agosto non è affatto casuale, si è scelto di far cadere la giornata mondiale del cane in questo giorno perché coincide con la data della prima adozione del primo cane da parte della famiglia Paige, quando Colleen era solo una bambina di 10 anni, Da lì fu subito amore per questo animale dalle mille risorse.

Perché una giornata mondiale del cane

Lo scopo principale di questa giornata è sensibilizzare ed incoraggiare il maggior numero di persone possibile, all’adozione di un amico a quattro zampe. Ogni anno, vengono abbandonati migliaia di cani soltanto perché risultano indesiderati: spesso sono un regalo poco gradito per un bambino, o altre volte sono solo accuditi da persone sbagliate che non riescono a capire le vere esigenze che può avere un cane. Certo, l’impegno che comporta accudire quest’animale è davvero tanto, ma il bene che si riceve in cambio non è paragonabile davvero a niente.

Il migliore amico dell’uomo

Questa dicitura non è soltanto un modo di dire, ma ha un fondo di verità dimostrato scientificamente. Infatti, secondo studi scientifici, condotti su persone di varia età razza ed etnia è dimostrato che il rapporto cane-uomo apporti soltanto benefici. Il cane è un naturale portatore di benessere all’interno di un nucleo familiare, favorendo così il rilascio di dopamina e ossitocina.

Inoltre, è dimostrato che prendersi cura di un cane obbliga a praticare più attività fisica e ad avere una vita meno sedentaria con un conseguente impatto positivo sulla propria forma fisica e sul proprio benessere.

I cani favoriscono il contatto con la natura nel momento in cui li portiamo al parco e favoriscono di tanto la socializzazione, molto utile soprattutto per i bimbi più timidi. Altro aspetto molto importante, spesso sottovalutato è il loro istinto di protezione,  se il nostro cane avverte che siamo in pericolo sarà subito pronto a proteggerci con le unghie ed i denti, letteralmente.

Insomma, avere un cane migliora la vita a persone di tutte le età. Cerchiamo di sensibilizzare chi ci sta intorno raccontandogli che bella esperienza sia avere un migliore amico a quattro zampe. Gridiamo al mondo intero che adottare un cane rende le proprie giornate sicuramente più movimentate ma molto più felici.

 

 

 

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.