3 motivi per cui il crossfit ha successo

0

Sullo sport atletico di allenamento è molto facile confondersi tra le varie categorie, soprattutto se si è neofiti o poco esperti di questo mondo.

Perciò, a molti, parlare di CrossFit può richiamare alla mente un certo tipo di attività, senza, però, del tutto collegare che si tratti di un sistema di fitness molto specifico e, addirittura brevettato, creato nel 2000 da una coppia (oggi divorziata), Greg Glassman e Lauren Jenai.

Filosofia del movimento

Come spesso accade, il legame tra spiritualità e fisicità si condensa fino a dare vita ad un’unica identità inscindibile e, infatti, la disciplina sportiva del CrossFit viene promossa come una filosofia dell’esercizio, oltre che come un’attività fisica di fitness, anche a livello agonistico, comprendente allenamenti ad alta intensità (e ad intervalli) di sollevamento pesi, ginnastica, ginnastica ritmica e tantissime altre pratiche.

La società che ha dato origine a tutto è nata nel 1996 come Cross-Fit ma, soltanto nel 2000, Glassman e Jenai originarono questa corrente che ha portato dalle 13 palestre affiliate a quella principale in Santa Cruz (2005), alle oltre 13mila odierne: una crescita esponenziale probabilmente imprevedibile agli stessi ideatori.

Ma da dove è derivato questo successo?

D’altro canto si tratta di una delle categorie sportive meno economiche del settore: sebbene i luoghi in cui venga praticato il CrossFit siano aree dismesse o magazzini convertiti in palestre, infatti, senza alcuno specchio e in pieno stile “bad boys“, insomma, gli abbonamenti mensili sono molto più costosi di quelli per altri tipi di attività fisica, anche ricercati.

1 – I risultati fanno la differenza

Diversi studi scientifici hanno messo in risalto il fatto che il durissimo allenamento previsto dal CrossFit paghi molto bene: vengono bruciate calorie in meno tempo (e quindi si dimagrisce in fretta) e la massa muscolare è maggiormente stimolata, riuscendo ad ottenere risultati ottimi in periodi molti più brevi del solito. Certo, questo implica anche che bisognerebbe sempre, a priori, valutare il proprio stato di salute prima di intraprendere questa strada perchè, come fanno notare i critici di questa disciplina, è più facile subire qualche infortunio e, soprattutto, è bene evitare di approcciarvi in presenza di malattie cardiovascolari pregresse.

2 – Favorisce i contatti sociali

Il CrossFit è uno di quegli sport che può essere svolto da soli o in compagnia, ma la verità è che, trattandosi di una pratica molto dura ed intensa, è più facile portarla avanti in gruppo: d’altro canto, anche i militari traggono forza da questo tipo di addestramento.

3 – Il valore del sacrificio

A parte la questione economica, che rende il CrossFit una disciplina sportiva di certo non adatta a tutti, anche il sacrificio fisico è importante per chi porta avanti questo stile di vita: andando contro una generazione che vede sorgere sempre più palestre ricche di macchinari, comfort, aria condizionata, stereo, Tv e altro materiale in grado di rendere l’attività fisica più “soft“, in questo caso l’esercizio è tribale, animalesco, fedele alle origini dei nostri lontani avi che traevano benefici dagli sforzi fatti per cacciare e procurarsi il cibo.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
Share

Potrebbe piacerti anche Altri articoli di questo autore

Di' la tua su questo articolo!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*