Digital Detox: guida per disintossicarsi da pc e smartphone

Ogni giorno compiamo una serie infinita di azioni che prevedono l’utilizzo dei nostri dispositivi digitali e questo ha influenzato talmente tanto le nostre abitudini che ormai non riusciamo più a farne a meno: nonostante smartphone e pc influiscano negativamente sul nostro sonno e sulla nostra salute, non riusciamo a fare a meno di staccare gli occhi da questi schermi che stimolano il nostro cervello, e lo facciamo anche fino ad un attimo prima di andare a dormire e dal primo istante appena svegli. Si tratta di una vera e propria dipendenza e per disintossicarsi è necessario ricorrere al Digital Detox.

I social network, e in generale gli schermi sembrano nutrire la nostra mente, impedendoci di farne a meno. Per questo motivo è importante darsi delle regole e riabituarsi a stare senza.

4 Passi da seguire per un Digital Detox efficace.

Eliminare le notifiche inutili
Facebook, Instagram, Whatsapp, Tik Tok, Telegram, Email e chi più ne ha, più ne metta: il cellulare può squillare in continuazione e per i motivi più svariati. Per non essere controllati da social network e applicazioni varie, è meglio controllare e filtrare le notifiche, silenziando quei gruppi o quelle chat che potrebbero interessarci, ma che non è così fondamentale controllare più e più volte in una giornata.

Darsi un tempo
Tra le tante applicazioni, ne esistono alcune che ci aiutano a vivere un rapporto più sereno con la tecnologia (senza contare le tante che ti aiutano a prenderci cura del nostro benessere). Oltre alla possibilità, infatti, di controllare quante ore trascorriamo adoperando determinati social network, possiamo impostare dei timer per abituarci a non usare continuamente il cellulare. La nostra mente riesce ad abituarsi molto facilmente, per cui una lenta e graduale disintossicazione dai dispositivi digitali può portare a grandi risultati.

Ritagliarsi degli spazi
Proprio per abituarsi, è fondamentale riuscire a dettare i tempi al cellulare, imparando a stare senza in alcune situazioni. Si può decidere di tornare a casa la sera e posarlo da qualche parte, piuttosto che uscire a fare una passeggiata e lasciarlo a casa. Magari ci si può aiutare con un timer e avvisare le persone che con più probabilità potrebbero contattarci, in modo da non avere l’ansia di dover tornare a controllare il telefono. 

Controllare la FOMO e la NoMoFobia
Purtroppo, alcuni dei motivi che ci spingono a stare sempre connessi sono legati alle emozioni negative, come l’ansia. Si parla sempre più di frequente di Fear of missing out (FOMO), la paura di essere tagliati fuori dalle esperienze degli altri. A questa è collegata la No Mobile Fobia, ossia la sindrome che ci porta ad avere paura di essere disconnessi. Rappresentano il lato oscuro della natura immersiva del digitale ed è per evitare di sentirsi così che diventa necessario abituarsi a ritagliare un po’ di tempo per se stessi, magari approfittando per cominciare con il Digital Detox.

[Voti: 0   Media: 0/5]
Share

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.