Dormire fa bene alla salute?

In una vita frenetica e sempre più veloce, nella quale siamo continuamente stimolati da mille impulsi, soprattutto visivi, il sonno ha assunto un ruolo quasi marginale, di secondo piano. Questo però, incide sul nostro stile di vita ed è naturale chiedersi se dormire faccia bene alla salute.

Sono numerose le ricerche condotte per dimostrare come qualità del sonno e qualità della vita siano in stretta correlazione. Le ore di riposo necessarie variano di età in età, ma anche, se non soprattutto, la qualità incide sul nostro stato di forma. Sono in tanti a decidere di alzarsi presto al mattino per riuscire nelle prime ore del giorno a concentrare una serie di attività dedicate a se stessi: questo però va bilanciato evitando orari folli per andare a dormire e, magari, regalandosi qualche sonnellino nel corso della giornata.

Sono tantissimi i problemi che una carenza di riposo comporta alla nostra salute, andando ad incidere su vari organi, tra i quali il cuore, i reni e i polmoni. Dormire poco incide sul cervello e sui vari ormoni da esso controllati: la notte aiuta la mente a codificare le informazioni recepite durante il giorno e ad archiviarle ed è per questo che riposando aiuti sia la memoria che l’attenzione. 

Altri aspetti negativi riguardano la correlazione sia con l’aumento di peso sia con il rischio di infettarsi. Rimanere tante ore svegli crea uno squilibrio, inducendo il cervello ad accrescere l’appetito e a non rendersi conto se la quantità di cibo consumata è necessaria: questo spesso si trasforma in un numero di spuntini fuori pasto eccessivi, nonché in una ricerca di cibo più grasso, in grado di restituirci piacere. Per quanto riguarda le infezioni, il problema nasce dal fatto che la citochina, ormone utile per combattere le infezioni, viene prodotto dall’organismo durante il sonno ed un numero insufficiente di ore di riposo, abbassa le nostre difese.

Oltre agli aspetti negativi del poco riposo, ci sono quelli positivi che ci fanno dire che dormire fa bene alla salute: gli studi dimostrano come una buona dormita possa incidere positivamente sulle performance in termini di velocità, precisione e tempi di reazione, così come influisca sul nostro buonumore e sulla capacità (e sulla voglia) di relazionare con gli altri, amici o sconosciuti che siano. Tutto ciò, sembra sia dovuto proprio alla reattività che riusciamo ad avere dopo che siamo riusciti a rilassarci. 

Dormire, inoltre, fa bene alla salute perché consente di mantenere un corretto livello di pressione sanguigna e aiuta a processare i livelli di insulina e glucosio nel sangue, oltre a regalarci un migliore colorito della pelle e prevenire le occhiaie. 

Meglio regalarsi, insomma, qualche ora di sonno in più ogni notte ed evitare di stare davanti ad uno schermo fino a tardi, per ritrovarsi come degli zombie al mattino. Per dormire meglio è consigliato svolgere un po’ di attività fisica ogni giorno (bastano anche 20’/30’ al dì) ed evitare di mangiare tanto e a ridosso dell’ora in cui si va a letto.

[Voti: 0   Media: 0/5]
Share

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.