Il lato artistico di Google che pochi conoscono

0

Il colosso dei motori di ricerca ha anche un lato meno smanettone e più artistico. Stiamo parlando del Google Art Project, un progetto speciale cominciato quattro anni fa. Il suo scopo è utilizzare la tecnologia per mettere a disposizione degli utenti del web tutto ciò che è arte, in tutto il pianeta. Insomma, grazie a questa iniziativa sarebbe possibile avere il mondo dell’arte a portata di click. Ciò concretizzerebbe il sogno di tanti amanti dell’arte. Non basterebbe, infatti, una vita intera per viaggiare e scoprire tutti gli affreschi e i monumenti sparsi nel mondo.

Collezioni, artisti, opere d’arte, un vero e proprio museo virtuale che puoi consultare da solo, nella tua stanza, a tu per tu con il capolavoro. Anche l’Italia ha dato il proprio contributo, pubblicando online più di 500 collezioni conservate nei luoghi di cultura. Tra le bellezze rese disponibili  troviamo anche il Palazzo Ducale di Venezia e il Palazzo Vecchio di Firenze.

google art street

Le street art

Google, anche in questo caso ha fatto le cose in grande e ha messo a disposizione degli utenti un’estensione dell’archivio, che riguarda la street art cioè l’arte di strada. Si tratta di una forma d’arte suggestiva, che comunica in maniera originale e trasversale con tanti temi sociali come il pacifismo e la libertà di espressione. La peculiarità però sta nel fatto che questi argomenti vengono affrontati, artisticamente, in degli spazi pubblici. Quest’iniziativa è stata molto apprezzata, basti pensare che nel giro di pochi mesi il database di Google, dedicato alla street art, ha raddoppiato i suoi contenuti. Il merito di tale risultato è da attribuire alle 86 associazioni artistiche, di 34 paesi, che hanno aderito al progetto per dare visibilità ai capolavori di strada che rischiano di scomparire senza essere mai stati conosciuti e apprezzati dal grande pubblico. Queste meraviglie, inoltre, sono visualizzabili in alta definizione offrendo un tripudio di creatività inedita.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]
Share

Potrebbe piacerti anche Altri articoli di questo autore

Di' la tua su questo articolo!

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.