Perché non fare i tatauggi

0

Il tatuaggio è diventato una moda, per la fortuna dei tatuatori. Ti sei mai chiesto se in fondo ne valga la pena? Ecco i motivi per i quali non dovresti mai fare un tatuaggio. Scommettiamo che alla fine cambierai idea e non vorrai più tatuarti neanche un fiorellino?

1. Sono un vero salasso

Se non hai i soldi nemmeno per comprare il motorino e scrocchi sempre le sigarette dai tuoi amici, allora il tatuaggio non fa per te. Queste opere d’arte, incise sulla pelle, sono difficilmente delebili. Quindi, una che ti avranno inciso l’inchiostro dovrai sganciare una bella somma se hai scelto un professionista affermato. D’altro canto non ti conviene risparmiare perché rischieresti di spendere soldi e rimanere scontento del risultato. I tatuaggi, essendo indelebili, sono una scelta che potresti rimpiangere molto facilmente. Evita quindi di farti incidere il suo viso stilizzato oppure il testo della canzone del momento. Fra trent’anni la tua “opera d’arte” non solo apparirà fuori moda ma rivelerà anche agli altri quanto sei vecchio.

2. Sono roba da ragazze

Molte fanciulle, più o meno avvenenti, credono di farsi belle andando dal tatuatore. Non basta più il chirurgo plastico, adesso le ragazze sentono il bisogno di farsi incidere una rosa o un delfino sulle caviglie o sulla nuca. Tante giovani donne si fanno tatuare delle metafore della propria vita come se il proprio corpo dovesse fungere da diario personale, più o meno codificato.

3. Sono noiosi

Venti anni fa i tipi tatuati erano dei personaggi. Le scritte impresse sulle braccia li rendevano, in qualche modo, originali. Oggi, invece, quasi tutti ne hanno almeno uno. Oggi vengono intesi come un rafforzativo della propria personalità, un modo per iniziare una conversazione e raccontare sé stessi. Il rischio è quello di apparire poco originale, se il tuo tatuaggio è troppo comune e troppo complessi se racconta qualcosa che solo tu sai decodificare.

tatuaggi

4. E’ roba da esibizionisti

Prima erano le lampade, poi gli orecchini luccicanti, adesso sono i tatuaggi. Una vera escalation percorsa dal tamarro medio. La stragrande maggioranza dei tatuaggi viene fatta per esibire al mondo un qualcosa, o meglio per attirare l’attenzione degli altri attraverso un simbolo o una frase. I nomi, le date di nascita, le citazioni poetiche. Sono tutti modi per esibire una parte di sé che prima o poi diventeranno obsoleti.

La verità che nessuno ti dice è che i tatuaggi sono soltanto una moda e come tutte le altre è destinata a cedere il passo alla prossima.

[Voti: 0   Media: 0/5]
Share

Di' la tua su questo articolo!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.